.
Annunci online

piertorri
SOCIETA'
15 ottobre 2008
Umorismo yiddish.


Leggevo una dichiarazione di Lou Reed ai tempi di Berlin, subito dopo il successo con l'album "Transformer". E si parlava di quanto fosse ironico, di quell'umorismo yiddish che fa ridere, fa pensare, è caustico e spesso è tagleinte/cattivo.
Poi mi sono ritrovato in giro per il web alla ricerca di qualche trivia sull'umorismo ebraico e mi sono imbattuto in questa storiella:
Un ebreo dice ad un amico: “Ti ricordi di mio figlio? Tu sai che l’ ho sempre educato nel rispetto della religione ebraica. E’ successa una cosa strana: l’ho mandato in Israele perche’ cresca da vero ebreo, e lui… e’ tornato cristiano”. “E’ strano. Anch’ io ho educato mio figlio nel rispetto della vera religione, ma quando l’ho mandato in Israele, e’ tornato cristiano anche lui”. “Questo e’ molto strano, parliamone al rabbino: “I nostri figli che abbiamo educato da veri ebrei sono andati in Israele e sono tornati a casa cristiani”. “Questo e’ molto strano perche’ anche mio figlio, e’ andato in Israele e, malgrado sia stato allevato da vero ebreo, e’ tornato a casa cristiano”. “Cosa possiamo fare? “. E il rabbino: “Chiediamo al Signore: Signore di Israele, Dio di Isacco e di Giacobbe, ascoltaci, vogliamo chiederti un consiglio: i nostri figli, tutti degli ottimi ebrei, sono andati in Israele e sono tornati a casa cristiani, che possiamo fare? “. E Dio: “Questo e’ molto strano, perche’ anche mio figlio… “.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. curiosità umorismo

permalink | inviato da JPier il 15/10/2008 alle 18:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SOCIETA'
14 ottobre 2008
Oktoberfest
http://it.wikipedia.org/wiki/Eccidio_di_Monte_Sole



permalink | inviato da JPier il 14/10/2008 alle 20:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SOCIETA'
13 ottobre 2008
Sei un bonobo!


Succede sempre per caso.
Tu leggi una cosa, ti incuriosisce e poi ne parli con gli amici. Più la cosa è divertente/interessante/curiosa più susciterà attenzione. Bene, un giorno stavo leggendo chissàchecosa chissàdove e mi imbatto in un reportage sul bonobo. Per chi non lo sapesse è una scimmia o uno scimpanzè.
Non ho mai capito la differenza nè m'interessa.
Questi bonobo sono strani, perchè hanno dei riti particolari che ruotano intorno al sesso. Così le varie liti di gruppo vengono sempre risolte attraverso degli scambi sessuali. Sono inoltre tra i pochissimi animali (insieme all'uomo) a praticare l'arte sacra del pompino e risultano tra i pochi animali (sempre insieme all'uomo) a praticare il rapporto anale.
Insomma gente molto cool.
Poi tu ne parli con gli amici e lo fai, già lo sai mentre ne parli,.. lo fai per suscitare riso e divertimento. Non vai certo a pensare che nasca un tormentone, un modo di dire vita natural durante.
E invece sì.
Da quel giorno si è iniziato a chiamare bonobo chi parla troppo di sesso, chi fa commenti pesanti sulle ragazze (eventualità molto frequente tra i miei amici).
COsì, dal nulla. Ormai è diventato un linguaggio comune tra di noi. Un modo di dire.
Incontri gente che non capisce, allora gli viene spiegato l'arcano e chissà che anche lui se ne andrà in giro in futuro a dire ad un suo amico sessuomane "SEI UN BONOBO!!"
Poveri bonobi!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. curiosità animali io

permalink | inviato da JPier il 13/10/2008 alle 19:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
12 ottobre 2008
Bielorussia a punti.


  • E' la ex repubblica sovietica più sovietica. Nel senso che mantiene un legame certamente positivo con Mosca, al punto che è in discussione la possibilità, già da dicembre, di far tornare il rublo come moneta circolante. E' territorio di diplomazia, dunque, tra Russia e UE, entrambe interessate ad una alleanza. Va detto che pare difficile un avvicinamento all'Occidente, visto l'amore fraterno con Mosca e le sanzioni occidentali che hanno appesantito l'economia bielorussa.
  • Durante la II Guerra Mondiale fu territorio di conquista, poi liberata. Nella liberazione ad opera dell'Unione Sovietica furono rase al suolo tutte le città, distrutte tutte le imprese. La Bielorussia si ritrovò spoglia di tutto e con un terzo degli abitanti morti.
  • Come se non bastassse il destino fu ancora più crudele a metà degli anni '80, quando il reattore nucleare di Chernobyl sconvolse la vita di centinaia di migliaia di persone bielorusse e impressionò il mondo.
  • Il 1 giugno è la festa dei bambini. Le scuole sono chiuse e si organizza una giornata interamente dedicata allo sport. I genitori comprono piccoli regali e dolci ai propri figli.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bielorussia curiosità esteri

permalink | inviato da JPier il 12/10/2008 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
musica
11 ottobre 2008
Enya.
Un bell'articolo sul caso Enya.
(lastampa.it)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. curiosità musica

permalink | inviato da JPier il 11/10/2008 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
cinema
10 ottobre 2008
IL doppiaggio rovina l'ultimo film di Spike Lee.
Da Panorama.it

Ecco così, nella mania tutta italiana di rendere tutto il cinema nella nostra lingua, che un film già discusso come Miracolo a Sant’Anna giunge al pubblico delle nostre sale completamente “distrutto”, perdendo gran parte del suo significato. Nato anche come incontro-scontro di culture durante la Seconda Guerra Mondiale - statunitense, italiana e tedesca -, vede gli interpreti americani doppiati, e quelli italiani mantenere la loro lingua. Solo i nazisti non parlano italiano. In scene alquanto surreali e disorientanti, ecco i soldati neri della 92^ Divisione “Buffalo Soldiers” dell’esercito Usa, bloccati vicino al fiume Serchio, parlare un fluente italiano, nel 1944. Si trovano di fronte gli abitanti di un piccolo paesino toscano che… ovviamente parlano anche loro italiano, con accento toscano. Eppure, non si comprende come mai, i due gruppi fanno fatica a capirsi, come se avessero idiomi diversi. Probabilmente perché, nella versione originale del film, la differenza linguistica tra alleati e popolazione italiana è proprio un elemento essenziale, che sottolinea le diversità ma che non impedisce il formarsi di solidarietà umana e speranza?
Nella trama di Spike Lee l’unico tra i quattro commilitoni a sapere l’italiano è il soldato di origini portoricane, Hector (Laz Alonso), che spesso fa da traduttore alle due comunità, insieme a Renata (Valentina Cervi), la sola toscana a masticare un po’ di inglese.

Della tragica deformazione della pellicola si è accorto anche il regista Lee, che ha più volte invitato a “vedere il film in lingua originale” in quanto “con il doppiaggio si perde l’incontro di lingue e culture diverse tra soldati neri e italiani”. Aggiungendo: “Un esempio è la ricerca di un linguaggio gestuale tra il piccolo protagonista italiano, Angelo, e il soldato nero Train: col doppiaggio si butta tutto dalla finestra”. Infatti.
Nella versione originale, inoltre, colpisce che il soldato tedesco “buono” (Jan Pohl) catturato dai partigiani conosce un po’ di italiano, che utilizza per salvare proprio Angelo, il bambino di Sant’Anna di Stazzema. Lui, nazista, a differenza degli alleati salvatori riesce a comunicare con il piccolo. E anche questa delicata minuzia ovviamente si perde.

Gli spettatori non possono che protestare. In Rete si legge, sul forum di Mymovie: “un film orribile: sono i soldati americani che hanno imparato perfettamente l’italiano oppure sono i montanari che parlano fluentemente l’inglese?” o “come fanno dei montanari toscani a farsi capire subito da degli americani? Hanno seguito un corso d’inglese per corrispondenza?”. Similmente sul forum di Dvdessential: “Com’è stata resa la differenza linguistica?”, si chiede un utente; e la risposta è: “Non è stata resa. Tutti, magicamente, parlano la stessa lingua… partigiani, bambini, donne, giovani e vecchie… e il film è ambientato nel 44!”.
Prima ancora dell’uscita di Miracolo a Sant’Anna era avveduta la previsione di un forumista di FutureGamer.it: “Chissà che abominio faranno col doppiaggio, io non sono certo un fanatico dell’originale, ma un film così dovrebbe proprio passare con i sottotitoli”.
La proiezione dedicata alla stampa a Milano è stata in lingua originale, con i sottotitoli per la parte recitata in inglese. Perché non regalare anche al pubblico in sala questa fortuna? Si ha così poca stima della platea italiana?

Intanto il botteghino non rilancia Spike Lee. Finora è solo settimo con 425.886 euro di incasso, superato anche da Zohan - Tutte le donne vengono al pettine, sesto. Miglior fortuna per Mamma mia!, balzato al secondo posto con 851.147 euro: da notare che la maggior parte del musical, cantata, è in inglese sottotitolata in italiano.




permalink | inviato da JPier il 10/10/2008 alle 20:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
ECONOMIA
9 ottobre 2008
Premier League in crisi finanziaria.
Non è certo la prima cosa a cui si pensa, quando si aprono i giornali di questi tempi. però su Le Monde vengono spiegate bene le implicazioni della crisi finanziaria sulla Premier League, dove i proprietari di molti club sono finanzieri o fondi d'investimento, che stanno vivendo un periodo nerissimo...
“Il calcio sull’orlo del crack“. E’ il titolo di un’inchiesta pubblicata ieri da Le Monde nella quale il quotidiano francese si sofferma sulle conseguenze devastanti dello tsunami finanziario nella Premier League. “La crisi dei sbubprime e la probabile recessione economica del Regno Unito stanno minacciando l’equilibrio finanziario della maggioranza dei club inglesi” sostiene Le Monde, secondo il quale alcune delle società calcistiche più ricche del campionato appartengono a magnati (spesso americani) sommersi dai guai. Tra i casi più eclatanti citiamo il proprietario del Manchester United, lo statunitense Malcolm Glazer, incapace di trovare i fondi necessari per rimborsare il prestito colossale contratto durante l’acquisto dei Red Devils nel 2005. Oggi, “le banche d’affari della City sarebbero alla ricerca di un acquirente”. Ma i disagi della squadra più titolata della Premier League sono soltanto la punta dell’iceberg. Presi alla gola dalle loro obbligazioni finanziarie, Tom Hicks e George Gillett, proprietari texani del Liverpool F.C., hanno rimandato alle calende greche la costruzione di un nuovo stadio destinato a sostituire il mitico Anfield Road. Ma i tifosi di capitano Steve Gerrard possono consolarsi: molto peggio è andato al club rivale dell’Everton, ormai ufficialmente in vendita. E che dire dell’agonia in cui rischia di sprofondare il Tottenham Hotspur in seguito al miliardo di euro persi dal suo principale azionista, il magnate britannico Joe Lewis, con il fallimento di Bear Stearns? La lista purtroppo non si ferma qui. Il collasso dell’economia islandese sta mettendo nei guai il presidente del West Ham, l’imprenditore Bjorgolfur Gudmandsson, già in difficoltà dopo il fallimento della compagnia aerea low-cost XL (sponsor principale del West Ham), mentre la caduta libera delle vendite di Sports Direct, una catena di dsitribuzione specializzata negli articoli sportivi, ha costretto Mike Ashley a mettere in vendita il Newcastle.
(panorama.it)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. finanza calcio crisi

permalink | inviato da JPier il 9/10/2008 alle 20:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
8 ottobre 2008
Berlusconi a tutto campo: lo scandalo Catania.
E' davvero uun Berlusconi a tutto campo quello di domenica sera. Sulla Georgia si preme a dire:
Tra donne sgozzate e violentate e gravissimi fatti di violenza Putin si era trovato in una situazione tremenda. Il presidente georgiano, approfittando delle olimpiadi, aveva preso l'assurda decisione di svolgere un attacco inusitato. La reazione di Putin è stata logica andando a Tbilisi contro un presidente che si è macchiato di questi gravissimi fatti di sangue
Si attende ora il commento di Kaladze.

E poi lo scandalo Catania. La città è fallita sotto la gestione del medico di Berlsuconi, sì quello che ha sempre detto che il Berluska è una persona superbionica conuun corpo da diciottenne (negli ultimi tempi non lo dice più perchè ogni mese Super Silvio o sviene in pubblico o va a curarsi in Umbria), e Berlusconi ha finanziato la città con soldi dello Stato. Spero abbiate capito bene. Un improbabile sindaco ha distrutto una città e le sue casse. Ha speso l'impossibile, ciò che non aveva. E per risolvere il tutto nessuno paga, ma l'amico Berlusconi immette denaro pubblico nelle casse della città. La Lega è stata zittita e nessun giornale ne ha mia parlato apertamente, eppure è quello che è successo...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi esteri

permalink | inviato da JPier il 8/10/2008 alle 16:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
7 ottobre 2008
Chiesa, la stabilità della fede e l'instabilità dei soldi.
Non sono uno di quelli che disconosce la possibilità della Chiesa di intervenire nei dibattiti pubblici. Ne intuisco la strategicità e l'opportunità per certi aspetti. Non ne condivido spesso le linee, ma sono cose personali. Ritengo anche che la Chiesa, intervenendo in un dibattito pubblico, sia necessariamente soggetta a critiche, riflessioni e accuse. Il pensiero della Chiesa non è per vinconlante, non è veriterio per forza, non è il Verbo. E proprio per questo è criticabile e mi capita spesso di farlo. Non riconosco l'infallibilità della CHiesa, anzi ritengo che storicamente sia ben facile dimostrare il contrario.
Nei giorni scorsi, a seguito delle tempeste economiche che stanno arrivando anche nella periferia dell' Impero, la Chiesa si è premurata di ricordare quanto i soldi siano "instabili" e quanto invece la fede sia stabile. Quanto sia "meno opportuno" ricercare la ricchezza e quanto sia "più opportuno" ricercare la fede.
Ebbene, poco tempo prima, la Chiesa, lamentando un forte calo nelle donazioni attraverso l'8 per mille, ha lanciato una campagna pubblicitaria a tappeto, che ha coinvolto tutti i media, proprio per tentare di arginare questo fenomeno di disaffezione alla donazione epr la Chiesa Cattolica che si è registrato nell'ultimo anno.
A voi trarne le opportune conclusioni.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. chiesa economia

permalink | inviato da JPier il 7/10/2008 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SOCIETA'
6 ottobre 2008
Fascismo è il tema della settimana.


Si è fatto un gra parlare in questi giorni dell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema. Il tutto nasce dal film di Spike Lee uscito qualche giorno fa nelle sale italiane. E il problema è stato l'aver rappresentato in scena un partigiano traditore che aiuta le SS a raggiungere il paese e rivoltarlo completamente uccidendo bambini, donne e anziani. Fu strage. Ci fu un processo, che coi tempi italiani si è concluso l'altro giorno. Che poi di questo eccidio di Sant'Anna di Stazzema non se n'è mai parlato poi molto  ein pochi l'hannos tudiato al di fuori dei confini toscani. Generalmente per descrivere quella fase di ricatto tedesco ci si concentra sulla strage di Marzabotto e sulle Fosse Ardeatine.
E poi basta. In queste settimane non si fa che parlare di fascismo: in politica, governo fascista, delitti razziali, collezionisti di busti di Mussolini nel mondo del calcio.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. storia fascismo

permalink | inviato da JPier il 6/10/2008 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre   <<  1 | 2  >>  

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 390271 volte