Blog: http://piertorri.ilcannocchiale.it

E' morto Jake, il labrador salvatutto.



Si chiamava Jake, era un labrador nero, il labrador nero più conosciuto d' America. Aveva salvato chiunque negli ultimi 6 anni. Era a New York, per trovare e tirar fuori gente dalle macerie del World Trade Center. Era a New Orleans per il dopo Katrina. Jake era tra i 200 cani di proprietà della Casa Bianca: sono quei cani, ben addestrati e tra i più intelligenti, allertati 24 ore su 24, e inviati dovunque a qualsiasi ora. Jake è stato abbandonato quando aveva solo 6 mesi, poi viene adottato dalla persona giusta e diventa uno dei migliori cani di salvataggio mai esistiti. L'uomo lo abbandona, lui ne salva a centinaia. Ha girato gli Stati Uniti, salvato gente. E' stato amato e coccolato. E' finito sulle copertine di qualsiasi magazine americano. Quando la malattia bussa alla sua porta, a Jake cambia un po' la vita. Non viene più impiegato in azioni pericolose, ma di lui non si può fare a meno. Ecco che diventa l'insegnante, il tutor di nuovi rescue dogs. Va a fare visita nelle case di riposo o negli ospedali con bambini a lunga degenza.
Ora non c'è più,  è morto a 12 anni, per un tumore dovuto presumibilmente alle giornate trascorse a Ground Zero, respirando l'irrespirabile.

Pubblicato il 14/8/2007 alle 0.28 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web