Blog: http://piertorri.ilcannocchiale.it

Berlusconi spadroneggia.

Tutti a parlare dell'interecettazione tra Berlusconi e Saccà, tutti a interrogarsi sul come, se sia giusto o no che vengano pubblicate, sul perchè siano state pubblicate, sui legami tra la procura di Napoli e il quotidiano La Repubblica. Insomma di quei sette minuti non parla mai nessuno, non si entra nel merito, non viene chiesto a Berlusconi perchè ha tenuto quel comportamento al limite della legalità.

Certamente possiamo definirlo immorale? Poi salterà fuori che lo fanno tutti, che la politica è così, che è così perchè è lo specchio dell'Italia e via dicendo. Ma ora che abbiamo davanti un fatto, chiaro, incontrovertibile, perchè non lo si analizza, perchè non se ne parla? Berlusconi segnala a Saccà un'attrice, perchè è merce di scambio con un senatore che potrebbe passare così dalla maggioranza all'opposizione e far cadere il governo.

Insomma a nessuno colpisce che la governabilità e l'esistenza stessa di un governo siano legate alle vicende di un'attrice di terz'ordine??
E non sono certo la verginella del quartiere, ma almeno ancora riesco a stupirmi, scandalizarmi, preoccuparmi!
Invece qui si parla solo di intercettazioni in quanto tale. E Berlusconi, quasi fiero, che se ne va in giro per l' Italia a pontificare su tutto, da calciopoli alla RAI, dove, a parer suo, ci lavora solo chi è di sinistra o si prostituisce. Proprio lui che viene intercettato mentre fa una raccomandazione. E poi, per fare un esempio, Bruno Vespa? Beh, di lui si può dire di tutto, tranne che sia di sinistra. Eppure sta in RAI. Quindi il cerchio si restringe...

Pubblicato il 21/12/2007 alle 11.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web