Blog: http://piertorri.ilcannocchiale.it

L'isola disabitata.



Funziona che un tempo tutto andava a carbone. Dal treno all'industria.
Quindi dove c'era carbone, c'era una miniera e quindi tanta ricchezza.
Sull'isola di Hiroshima c'era tanto carbone. Siamo in Giappone, in un'isola a sud del Giappone, tra il mare, il Giappone appunto e la Corea, con Nagasaki a 15 km in linea d'aria.
E' un'isola piccola e piena di carbone. Allora il signor Mitsubishi se la compra e inizia costruirci una cava e poi tutt'intorno costruisce dei palazzoni che devono contenere tutti i minatori. E visto che l'isola è piccolina i palazzi devono essere belli alti. Ad un certo punto quell'isola ha rappresentato per anni il record di densità per km quadrato: 1300 e oltre abitanti. Robe pazzesche.
Poi arriva il petrolio, il carbone non vende più e Mitsubishi smantella tutto, i minatori se ne vanno e quello che rimane è lo scheletro dell'essitenza dell'uomo.
Impressionante.
Qui le foto.


Pubblicato il 25/9/2008 alle 12.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web