Blog: http://piertorri.ilcannocchiale.it

La città che continua a bruciare.



Mettiamola così. In Pennsylvania c'è una cità. C'era una città. Era un piccolo paese di qualche migliaio di abitanti. Succede che una discarica illegale, costruita non troppo vicino, ma nemmeno troppo lontano da una ex miniera dismessa di carbone inizia a bruciare. Si spegne il tutto e si è felici. Dopo un paio di giorni si capisce che non si è speto proprio nulla e che il fuoco continua a bruciare sottoterra. I saggi del paese pensano "Prima o poi si spegnerà". I saggi del paese si sbagliavano. Il fuoco e il calore hanno raggiunto la ex miniera di carbone, trovando terreno fertile per continuare a bruciare. L'incendio sotteraneo continua ad oggi, dopo ben 46 anni.
Per un po' tutti se ne sono fregati. Ma sì, succede sottoterra.. non vedo, non sento, quindi non eiste. Poi all'improvviso succedeno cose strane. Una bambino cammina per strada e all'improvviso cade in un taglio che si è creato in mezzo al marciapiedi. Profondità 45 metri. Evidentemente qualcosa inizia a non tornare. Il paese inizia a svuotarsi e ora gli abitanti sono 7 temerari.

Da wikipedia:
Attualmente l'incendio nel sottosuolo è ancora attivo, e si calcola che lo sarà ancora per centinaia di anni; alcune decine di persone ancora abitano la cittadina, divenuta ora una sorta di lugubre, tristemente istruttiva attrazione turistica.

Pubblicato il 27/9/2008 alle 13.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web